Castello di Ama – gioiello nel Chianti

Castello di Ama – gioiello nel Chianti

 “Le vigne di Ama sono ben esposte, assolative, tutte tenute ottimamente e come giardini: questa parte è la più fertile e la più rinomata del Chianti.”

 Pietro Leopoldo d’Asburgo Lorena

Ama prende il nome da un piccolo borgo, frazione di Gaiole in Chianti, in provincia di Siena, posto sulle colline a quasi 500 metri sul livello del mare. La tenuta è stata fondata negli anni sessanta ma la tradizione vinicola della zona è ben assai più antica. Nidificato nelle valli più caratteristiche della Toscana, il dominio si estende oggi su circa 80 ettari distribuiti in quattro splendide conche che la toponomastica del luogo chiama sempre con i tradizionali nomi di: Bellavista (circa 24 ettari), San Lorenzo (circa 2), La Casuccia (19 ettari) e Montebuoni (14 ettari). Le viti sono stabilite soprattutto su un suolo argillo-calcareo, sassoso e con presenze di scheletro. La ricchezza dei terreni, l’esposizione ideale dei lotti e il benevolo clima toscano danno vita a vini emblematici e di carattere. Dal Vigneto Bellavista, uno dei più estesi, nasce il prestigioso Cru di Chianti Classico Bellavista (prodotto solamente durante le annate migliori) e dal 1985 il capostipite dei  Merlot toscani in purezza: “L’Apparita”.

CastelloAma-BellavistaGS-R_J1786_Macro_2011_C_ref

Castello di Ama vigneto Bellavista

Vigneto la Casuccia Chianti Classico Gran selezione 2011 è un blend perfetto di Merlot e Sangiovese, ben strutturato e con una grande scorrevolezza. Rosso rubino carico, intenso e con un’ottima luminosità, il vino si presenta complesso e profondo all’olfatto, regalando sentori fruttati di ciliegie selvatiche, note di tabacco, liquirizia e menta. Al palato risulta ricco ed elegante, con una grande profondità e un ottimo equilibrio grazie soprattutto alla trama tannica perfettamente armonica.

CastelloAma-CasucciaGS-R_J1787_Macro_2011_C_ref

Castello di Ama vigneto la Casuccia

L’arte svolge un ruolo basilare a Castello di Ama. I proprietari, molto appassionati, hanno lanciato nel 2000 un progetto d’arte contemporanea che mira a gemellare vino & espressione artistica. “CASTELLO DI AMA per l’Arte Contemporanea” ovvero arte e vino, insieme, per lasciare una traccia dell’oggi nel futuro…”. Da allora numerosi artisti internazionali hanno avuto la possibilità di esporre le loro opere in questo splendido castelllo magico.

 

Scopri i vini di Castello di Ama

 

Newsletter

Si iscriva alla Newsletter settimanale del Blog Millésima per:


  • Approfittate degli ultimi articoli esclusivi sul mondo del vino
  • Scoprire tramite video i segreti delle più grandi aziende vinicole
  • Essere informati su degustazioni ed eventi che organizziamo

*campi obbligatori

About Giulia Mengoni

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*