Pascal Jolivet – Vini eleganti della Loira

Pascal Jolivet – Vini eleganti della Loira

L’azienda viticola Pascal Jolivet, una delle più giovani e più dinamiche della zona, fu fondata nel 1987 a Sancerre, nella Valle della Loira, e confina con altre due famose proprietà: Alphonse Mellot e François Crochet.  Pascal Jolivet si è da subito imposto come uno dei produttori principali delle denominazioni Sancerre e Pouilly-Fumé, producendo dei vini apprezzatissimi in tutto il mondo, presenti oggi nelle migliori carte dei vini di tutti i ristoranti stellati. Domaine-pascal-jolivet-768x256Composto da una vigna che si estende su 65 ettari (42 ettari a Sancerre, 8 ettari a Pouilly-Fumé e 15 ettari in Touraine), il dominio Pascal Jolivet produce principalmente vini bianchi derivati dal Sauvignon Blanc e vini rossi derivati dal Pinot Noir. I vini del dominio sono oggi derivati dalle sezioni di parcelle “Les Caillottes”, “Les Terres Blanches”, “Le Clos du Roy”, “Le Chêne Marchand”, “Le Grand Chemarin”, “Les Bouffants” e “Le Roc”, per esprimere fedelmente la diversità del loro terroir.

Viticoltura

IMG_6712-768x325

La vigna di Sancerre riposa su tre grandi tipi di suolo: “Les Caillottes”, la marna argilo calcarea ed il silice. I vini che vi sono prodotti sono un’armonia perfetta tra finezza dei frutti e dei fiori, tra la mineralità del terroir e tra la freschezza naturale dei vini. Il Pouilly-Fumé, dalla parte opposte della Loira, è derivato da una larga gamma di suoli glaciali, composti di sabbie, di marne argilo calcaree e di silice. I vini che ne nascono, più austeri e minerali, mostrano tutta la ricchezza, la concentrazione e la potenza aromatica del Sauvignon Blanc. L’approccio al terroir consiste nel seguire l’evoluzione dei suoli con il visualizzatore. Delle fosse pedologiche sono aperte regolarmente nelle vigne, in modo da fornire informazioni sulla vita biologica all’interno del suolo, sul suo benessere e sul benessere della pianta stessa.

Vinificazione

Cuverie-300x176

Pascal Jolivet lascia che la natura abbia il ruolo di protagonista il più possibile nella produzione dei suoi vini.  Tutti i vini fermentano in lieviti indigeni, dopo un lavaggio molto leggero o inesistente durante le migliori annate. Questo approccio alla vinificazione così naturale permette ai vini di Jolivet di sviluppare la loro unicità e di rispettare il dono del terroir. La tecnica di allevamento su scorie, una tecnica di lunga fermentazione, svolge un ruolo chiave nella concentrazione di aromi e nella complessità dei vini.

La cuvée Exception

exception

Questo vino, un Sauvignon Blanc in purezza su suoli calcarei, è una selezione di tre parcelle situate sui migliori terroirs della zona del Sancerre: Chêne Marchand, Mont Damné e Clos du Roy. Rappresenta la cuvée più rara non filtrata e prodotta solo nelle grandi annate. Le uve vengono raccolte e separate a mano. I mosti derivati dai tre terreni sono assemblati per 1/3 e fermentano in lieviti indigeni all’interno di serbatoi termoregolati. Dopo un lungo allevamento su scoria in serbatoio inossidabile (quindi, non in barile), il vino viene imbottigliato senza filtrazione, né passaggio a freddo a settembre. Le bottiglie, in seguito, invecchiano in cantina un altro anno, prima di essere definitivamente commercializzate. Il naso, molto intenso, sviluppa aromi sottili di pietra cannone, con note di agrumi e di pera. L’intensità in bocca è sorprendente e le note minerali sono molto presenti. Questo vino è particolarmente indicato per piatti a base di scampi, di pesce cucinato al burro bianco e di carni bianche accompagnate da funghi. Exception è un Sancerre bianco di lusso, originario dei più bei terreni della sua denominazione, che esprimerà le sue migliori qualità in 3/5 anni.

 

Scopri Exception e tutti i grandi vini di Pascal Jolivet

 

Newsletter

Si iscriva alla Newsletter settimanale del Blog Millésima per:


  • Approfittate degli ultimi articoli esclusivi sul mondo del vino
  • Scoprire tramite video i segreti delle più grandi aziende vinicole
  • Essere informati su degustazioni ed eventi che organizziamo

*campi obbligatori

About Giulia Mengoni

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*