La Borgogna nuovamente celebrata

La Borgogna nuovamente celebrata

stadio di Bordeaux Matmut Atlantique Millesima Panorama Bourgogne 2016Il prossimo martedì  8 novembre venite all’eccezionale degustazione di vini Grand Cru e Premier Cru – bianchi e rossi – delle nostre famose aziende della Borgogna in un luogo inusuale : lo stadio di Bordeaux Matmut Atlantique. Il Panorama Bourgogne 2016 è aperto al grande pubblico e vi permetterà di incontrare, in un’occasione privilegiata, i proprietari, i responsabili tecnici e gli enologi che parteciperanno per voi, in modo da scoprire la storia e il savoir-faire di ogni casa vinicola presente nel corso della degustazione.

Saranno presentati più di 70 vini durante Panorama Bourgogne 2016 di Millésima. L’occasione giusta per scoprire o riscoprire i più grandi vini della Borgogna realizzati con la competenza di 17 aziende d’eccezione. Venite a vivere un momento indimenticabile e ricco di sorprese e di convivialità !

Riservate il vostro posto

Le aziende presenti :

  • Domaines Albert Bichot
  • Domaines Famille Picard Au Pied du Mont Chauve
  • Bouchard Père et Fils
  • William Fèvre
  • Château Fuissé
  • Domaine Chanson
  • Domaines Devillard avec : Domaine de la Garenne, Château de Chamirey et Domaine des Perdrix
  • Domaine Faiveley
  • Domaine Guffens Heynen
  • Domaine Jean Chartron
  • Maison Louis Latour et Simonnet Febvre
  • Domaine du Château de Meursault
  • Olivier Leflaive
  • Domaine Comte Armand Clos des Epeneaux

 

Scoprite i 70 vini in degustazione

Newsletter

Si iscriva alla Newsletter settimanale del Blog Millésima per:


  • Approfittate degli ultimi articoli esclusivi sul mondo del vino
  • Scoprire tramite video i segreti delle più grandi aziende vinicole
  • Essere informati su degustazioni ed eventi che organizziamo

*campi obbligatori

About Millesima
Millesima is the leading fine wine merchant offering grand cru from Burgundy, the Bordeaux Grands Crus Classés, french wine en primeur, champagne to more than 60 000 clients. Worldwide delivery since 1983.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*