Domaine du Cellier aux Moines, cantina storica a Givry

Domaine du Cellier aux Moines, cantina storica a Givry

Situato sugli altopiani di Givry, nella côte chalonnaise, il domaine du Cellier aux Moines è stato fondato verso il 1130 dai monaci cistercensi dell’Abbaye de la Forté. Esso è, quasi 900 anni più tardi, il testimone della storia viticola della Borgogna.

proprietaires

Domaine du Cellier aux Moines

I proprietari attuali, Catherine e Philippe Pascal, hanno riacquisito il dominio nel 2004, ridandogli così vita e rendendogli la sua funzione viticola dorigine. Gli edifici sono stati restaurati, la vite rimessa in stato e, dal 2015, il dominio beneficia di una nuova cuverie in gravità totale, ispirata allarchitettura cistercense, che si fonde con il paesaggio.  Nella sua ricerca d’eccellenza assoluta, il dominio è anche recentemente passato in biologico.

travail_des_raisins

Domaine du Cellier aux Moines

Oggi, il dominio comprende 5 ettari vitati di Premier Cru “Clos du Cellier aux Moines” in Pinot Noir e 1.4 ettari di bianchi ripartiti tra 3 Premiers Crus della Côte de Beaune, PulignyMontrachet les Pucelles, ChassagneMontrachet les Chaumées, Santenay Beauregarded e Mercurey “Margotons”. Vi è anche un Clos di 30 anni, che è stato recentemente ripiantato, situato nel Clos du Cellier.

30 milioni di anni fa, le Alpi si sollevarono e il mare si ritirò Così emersero le pendenze della Borgogna con i depositi di calcare ricchi di fossili. La vigna di Clos du Cellier è piantata su un suolo argilocalcareo, ad unaltitudine compresa tra 250 300 metri. Lesposizione a sud permette una luce del sole ottimale, unaerazione delle viti ed una maturazione completa dei grappoli. Esposta a sud, con una vista splendida che permette di scorgere il Monte Bianco, la cantina predomina Givrydenominazione apprezzata per i suoi grandi vini rossi.

La potatura è molto rigorosa ed il suolo è lavorato regolarmente senza concime, né diserbanti. I deboli rendimenti favoriscono la buona qualità delluva. Il domaine du Cellier aux Moines pratica una vendemmia manuale maturità ottimale. Le uve sono trasportate in casse per proteggerle e separate minuziosamente, per conservare soltanto le uve sane e ben mature.
Il cuviere è fornito di barili di quercia, con il controllo di temperatura che permette unestrazione ottimale degli aromi e dei tannini di Pinot Noir. Lo Chardonnay passa in un torchio pneumatico che permette unestrazione morbida dei succhi prima della fermentazione in barili. Lélevage dei vini del domaine du Cellier aux Moines viene fatto esclusivamente in barili di quercia, dai 9 ai 14 mesi, prima dell’imbottigliamento.

Tutti i vini del Domaine du Cellier aux Moines

Newsletter

Si iscriva alla Newsletter settimanale del Blog Millésima per:


  • Approfittate degli ultimi articoli esclusivi sul mondo del vino
  • Scoprire tramite video i segreti delle più grandi aziende vinicole
  • Essere informati su degustazioni ed eventi che organizziamo

*campi obbligatori

About Giulia Mengoni

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

frenchusaGermanEnglish



Immergetevi nei segreti di Grandi Vini


Si iscriva alla Newsletter settimanale del Blog Millésima per:

  • Ricevere il codice per lo sconto di benvenuto del 10%
  • Approfittare degli ultimi articoli redatti sul mondo del vino
  • Scoprire grazie ai nostri video i segreti sulle più grandi aziende vinicole
  • Essere informati su eventi o degustazioni che organizziamo

Già iscritto ?



Immergetevi nei segreti di Grandi Vini


Si iscriva alla Newsletter settimanale del Blog Millésima per:

  • Ricevere il codice per lo sconto di benvenuto del 10%
  • Approfittare degli ultimi articoli redatti sul mondo del vino
  • Scoprire grazie ai nostri video i segreti sulle più grandi aziende vinicole
  • Essere informati su eventi o degustazioni che organizziamo

Già iscritto ?