San Felice – Icona della Toscana

San Felice – Icona della Toscana

Situata a Castelnuovo di Berardenga, San Felice rappresenta oggi una delle icone della Toscana. La sua storia affonda le radici nell’epoca etrusca, passando per il Papato e la gestione alternata di famiglie locali. Negli anni, la proprietà non ha mai smesso di evolversi, aggiornando sempre le pratiche di gestione della vigna e adeguandosi alla modernizzazione delle tecnologie di vinificazione. Beneficiando di grandi e ricchi terreni nel Chianti Classico, a Montalcino e in Maremma, San Felice s’impegna a mantenere una relazione privilegiata tra il terreno locale e la tipicità.

La storia di San Felice

Borgo resized

© Andrea Getuli

L’ultima famiglia a cui è appartenuta la proprietà sono i Grisaldi del Taja, tra i promotori del Chianti Classico nei primi anni del secolo scorso. Negli anni 70 del secolo scorso inizia poi il processo di modernizzazione del dominio. L’acquisizione di quest’ultimo da parte del Gruppo Allianz con un grande obiettivo: quello dell’eccellenza enologica e territoriale. Lavoro meticoloso, ristrutturazioni, reimpianto delle viti… tutto per trarre il meglio dal terroir locale. Nel 1984, la proprietà acquista 20 ettari di viti nelle colline di Montalcino e nel 2003 si espande anche nel sud della Toscana, acquistando 50 ettari in Maremma.

Da allora, San Felice non ha mai smesso di ricercare l’eccellenza sposando perfettamente tradizione ed innovazione.

SONY DSC

© San Felice

Inoltre, la proprietà s’impegna nella protezione del paesaggio chiantigiano e della bellezza del Borgo. La tutela dell’ambiente è primordiale per il dominio, è per questo motivo che San Felice contribuisce alla salvaguardia degli edifici vecchi, alla limitazione dell’erosione del suolo e alla sorveglianza dell’evoluzione della microfauna e della flora. La proprietà opera una “viticoltura di precisione” per ridurre l’impatto ambientale in occasione di trattamenti sulle piante. Le esperienze realizzate dal Vitiarium (vigna sperimentale) permettono oltre trenta anni da di coltivare e studiare centinaia di specie necessarie all’equilibrio della biodiversità della vigna.

San Felice : una filosofia particolare

San Felice anticipa le tendenze e lavora enormemente alla ricerca. Questa modernità si equilibra tuttavia con il rispetto della tipicità del terreno, della regione e delle tradizioni. Questo matrimonio tra tradizione e modernità esisteva già negli anni 60, quando San Felice assisteva già alla nascita di Vigorello, un Super Tuscan eccellente, come pure negli anni 70, con la nascita del Poggio Rosso, un Chianti Classico grand cru. Molta importanza è data infine alla ricerca della biodiversità nell’ambito del progetto Vitiarium; centinaia di varietà sono coltivate e studiate da oltre trent’anni, incorporandole anche in assemblaggi con il Sangiovese.

San Felice è oggi 650 ettari di proprietà, di cui 140 destinati a vigneto e 60 a oliveto. Le vigne si trovano a 350/450 metri sopra il livello del mare ed i terreni sono in prevalenza argillo-calcarei e ricchi di scheletro, sabbia e limo. Per quanto riguarda le uve, il Sangiovese regna sovrano (70%); seguono il Pugnitello, il Merlot, il Cabernet Sauvignon, il Colorino, il Petit Verdot, lo Chardonnay, il Sauvignon Blanc, il Trebbiano e la Malvasia del Chianti.

Il Grigio Gran Selezione 2013

Il Grigio Gran Selezione di San Felice è un vino rosso prodotto nella denominazione Chianti Classico in Toscana. Derivato da una selezione accurata delle migliori uve di Sangiovese, 80% dell’assemblaggio, e di altri vitigni autoctoni del Vitiarium di San Felice (Abrusco, Pugnitello, Malvasia Nera, Ciliegiolo e Mazzese).

Di un abito rosso rubino profondo, il Grigio Gran Selezione 2013 di San Felice libera al naso un mazzo pieno di un bel volume, con aromi di viole dolci e di ribes nero che si fondono in sfumature aromatizzate di strati di tabacco e di liquirizia nera. In bocca, il vino appare corposo, vellutato, liscio e ben strutturato, con dei tannini splendidi e maturi che si integrano con armonia all’acidità.

Tutti i vini di San Felice

Newsletter

Si iscriva alla Newsletter settimanale del Blog Millésima per:


  • Approfittate degli ultimi articoli esclusivi sul mondo del vino
  • Scoprire tramite video i segreti delle più grandi aziende vinicole
  • Essere informati su degustazioni ed eventi che organizziamo

*campi obbligatori

About Giulia Mengoni

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

frenchusaGermanEnglish



Immergetevi nei segreti di Grandi Vini


Si iscriva alla Newsletter settimanale del Blog Millésima per:

  • Ricevere il codice per lo sconto di benvenuto del 10%
  • Approfittare degli ultimi articoli redatti sul mondo del vino
  • Scoprire grazie ai nostri video i segreti sulle più grandi aziende vinicole
  • Essere informati su eventi o degustazioni che organizziamo

Già iscritto ?



Immergetevi nei segreti di Grandi Vini


Si iscriva alla Newsletter settimanale del Blog Millésima per:

  • Ricevere il codice per lo sconto di benvenuto del 10%
  • Approfittare degli ultimi articoli redatti sul mondo del vino
  • Scoprire grazie ai nostri video i segreti sulle più grandi aziende vinicole
  • Essere informati su eventi o degustazioni che organizziamo

Già iscritto ?