Cloudy Bay, l’eccellenza della Nuova Zelanda
©Cloudy Bay

Cloudy Bay, l’eccellenza della Nuova Zelanda

Cloudy Bay fu una delle prime cantine della famosa regione di Marlborough, in Nuova Zelanda. Fondata nel 1984 dall’enologo David Hohnen, da oltre 30 anni Cloudy Bay è protagonista del mercato vitivinicolo internazionale. La proprietà, estesa su 310 ettari, prende il suo nome dalla sua ideale posizione geografica, tra l’Oceano Pacifico e Le montagne di Richmond Range, un’area riconosciuta per il suo paesaggio suggestivo.

Cloudy Bay, perla rara di Marlborough

Copyright owned by Jim Tannock 2011

Copyright owned by Jim Tannock 2011

Cloudy Bay nasce nel 1984, quando David Hohnen, già fondatore di Cape Mentelle in Australia, vede un potenziale nella regione di Marlborough, soprattutto per il Sauvignon Blanc. In trent’anni, la regione di Marlborough è diventata una delle principali aree di produzione viticola neozelandese, a tal punto che il 73% del vino della Nuova Zelanda viene prodotto in questa regione. Cloudy Bay (baia nuvolosa in italiano) deve il suo nome al capitano James Cook. Durante un viaggio in Nuova Zelanda nel 1770, egli incontrò delle grandi inondazioni nella regione che avrebbero reso l’acqua molto opaca (in seguito ad un’accumulo di sedimenti nel mare). Inoltre, la situazione geografica del dominio, tra l’Oceano Pacifico e le montagne di Richmond Range favorisce l’aspetto nuvoloso. Nel 1990, Cloudy Bay fu riacquistata da Joseph Henriot, proprietario della maison di champagne Veuve Clicquot, il quale, grazie al suo “know-how” e ai suoi mezzi considerabili, si occupò dell’ammodernamento delle infrastrutture e delle cantine Ceduta a LVMH nel 2003, Cloudy Bay è oggi considerata come il riflesso dei terreni di Marlborough, pur dando un’immagine di lusso ai vini neozelandesi.

Cloudy Bay e Sauvignon Blanc, un binomio perfetto

©Cloudy Bay

©Cloudy Bay

Cloudy Bay si estende su una superficie di 310 ettari, ripartiti in diversi lotti nelle regioni di Marlborough (Wairau Valley) e di Central Otago. Le vigne godono di un clima perfetto, con le giornate di sole più lunghe del mondo. Il sole è addolcito da una caratteristica “coperta” di nuvole. Queste nuvole, richiamate anche nel nome stesso della cantina, offrono le condizioni ideali per la coltivazione del Sauvignon Blanc, la varietà sulla quale la cantina ha costruito la sua reputazione. I Sauvignon Blanc di Cloudy Bay sono freschi, fini, raffinati e rivelano un’espressione del frutto superba. Il Sauvignon Blanc, varietà più emblematica della Nuova Zelanda, viene coltivato su 9 lotti differenti. Per perfezionare il carattere del vino, i grappoli vengono vendemmiati a mano e trasportati in cantina la sera. Il risultato sono dei vini con una finezza e delle qualità aromatiche apprezzati in tutto il mondo. Grazie a un mosaico di suoli eccezionale, Cloudy Bay produce anche Chardonnay e Pinot Noir e uno spumante effervescente chiamato “Pelorus”.

Un attenzione all’ambiente

©Cloudy Bay

©Cloudy Bay

Cloudy Bay fu anche uno dei membri fondatori del New Zealand Integrated Winegrape Production, creato per aiutare lo sviluppo di un’agricoltura sostenibile in Nuova Zelanda. Nel processo di produzione, Cloudy Bay tiene in considerazione una molteplicità di aspetti, tra i quali l’impatto ambientale. Lo sviluppo sostenibile riveste da sempre un ruolo chiave nell’azienda e Cloudy Bay si impegna nell’attuare buone pratiche ambientali nella gestione della propria attività vinicola e nella coltivazione dei suoi vigneti, nel rispetto del terroir della Nuova Zelanda.

Due vini di Cloudy Bay

Cloudy Bay Sauvignon Blanc 2015

Cloudy_Bay_Sauvignon_Blanc_2015 (1)

Cloudy Bay Sauvignon Blanc 2015 offre un abito dal colore giallo paglierino dai riflessi verde chiaro. Il vino sviluppa al naso degli aromi di agrumi (lime) e di pesca noce. Di una grande freschezza, il vino presenta anche note erbacee e tropicali su una struttura estremamente sottile. Questo Sauvignon Blanc mostra eleganza in bocca, una bella mineralità fresca, dei sapori di frutta tropicale e una struttura molto fine.

Cloudy Bay Chardonnay 2014

Cloudy_Bay_Chardonny_2014 (1)

Lo Chardonnay 2014 di Cloudy Bay individua inizialmente al naso aromi complessi d’anacardo, di limone candito e di pesca noce, prima di rivelare note più sottili di pompelmo e di fiori bianchi. La bocca è molto complessa, con sapori di frutta matura ed aromatizzati, come pure un carattere di legno di quercia affumicato. Il matrimonio tra la densità della frutta ed il lavoro dei lieviti porta un grande equilibrio al vino che offre un’acidità fresca e ferma.

Tutti i nostri vini di Cloudy Bay

 

Newsletter

Si iscriva alla Newsletter settimanale del Blog Millésima per:


  • Approfittate degli ultimi articoli esclusivi sul mondo del vino
  • Scoprire tramite video i segreti delle più grandi aziende vinicole
  • Essere informati su degustazioni ed eventi che organizziamo

*campi obbligatori

About Giulia Mengoni
Nata e cresciuta in Maremma, passando per Roma, attualmente vivo a Bordeaux. Frequento l'MVS (Management Vins et Spirituex) alla Kedge Business School e a Millésima mi occupo della comunicazione e della produzione di contenuti in italiano.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

frenchusaGermanEnglish



Immergetevi nei segreti di Grandi Vini


Si iscriva alla Newsletter settimanale del Blog Millésima per:

  • Ricevere il codice per lo sconto di benvenuto del 10%
  • Approfittare degli ultimi articoli redatti sul mondo del vino
  • Scoprire grazie ai nostri video i segreti sulle più grandi aziende vinicole
  • Essere informati su eventi o degustazioni che organizziamo

Già iscritto ?



Immergetevi nei segreti di Grandi Vini


Si iscriva alla Newsletter settimanale del Blog Millésima per:

  • Ricevere il codice per lo sconto di benvenuto del 10%
  • Approfittare degli ultimi articoli redatti sul mondo del vino
  • Scoprire grazie ai nostri video i segreti sulle più grandi aziende vinicole
  • Essere informati su eventi o degustazioni che organizziamo

Già iscritto ?