La Provenza dei Domaines Ott

La Provenza dei Domaines Ott

Creati nel 1896 da Marcel Ott, un giovane ingegnere e agronomo venuto dall’Alsazia, i vini dei Domaines Ott sono ormai conosciuti in tutto il mondo. Nel corso degli anni questa proprietà familiare ha continuato ad espandersi per offrire dei vini che rappresentano l’eccellenza della Provenza, con delle bottiglie dallo stile unico.

660X330_blog

 

Domaines Ott : Storia di una passione

9_Clos_Mireille_RGB_Low_Res

© Hervé Fabre

Nel 1896, in occasione di un tour nel Sud della Francia, Marcel Ott, un giovane ingegnere e agronomo alsaziano, si innamorò della Provenza, un’antica regione viticola nel sud della Francia. Sfortunatamente in quegli anni la fillossera aveva devastato le vigne di tutto il Paese. Marcel decise di investire lo stesso in questo progetto, mettendo in pratica il suo savoir-faire e iniziando una vera e propria ricostruzione del vigneto della Provenza. I Domaines Ott sono riconosciuti, oltre che per i loro vini, anche per la forma unica e particolare delle loro bottiglie, con un design ispirato all’eleganza delle vecchie anfore. Filiale della Maison di Champagne Louis Roederer dal 2004, i Domaines Ott sono oggi direttin da Christian e Jean-François Ott, cugini e discendenti di Marcel, impegnati a perpetuare i valori e il savoir faire storico della famiglia in tutti gli châteaux (château de Selle, Clos Mireille, château Romassan). 

Tre proprietà, tre terroir distinti

Ogni proprietà dei Domaines Ott possiede il suo terreno e le sue caratteristiche singolari, producendo allo stesso tempo dei vini rossi, bianchi o rosati, tra i quali la famosa cuvée Coeur de Grain. Questo vino rappresenta il matrimonio perfetto tra tradizione e modernità. Inizialmente, troviamo un savoir faire ancestrale nelle vigne ed una selezione delle uve estremamente meticolosa; quindi delle tecniche più moderne in cantina: l’uva viene delicatamente pressata a bassa pressione e soltanto il cuore della pressa viene infine scelto, in modo da conservare soltanto il nettare più qualitativo possibile (da qui il nome “Coeur de Grain”…). In seguito, il rosé Coeur de Grain è affinato in fusti per 6, 8 mesi in media, esprimendo le qualità dei suoli mediterranei e degli aromi di una grande intensità.

Château de Selle : la nobiltà e l’eleganza

© Hervé Fabre

© Hervé Fabre

Lo Château de Selle è il primo dominio acquistato nel 1912 da Marcel Ott. Lo château si trova a Taradeau, vicino a Draguignan, su dei terreni dove venivano coltivati gelsi, lavanda ed olivi. Non lontano dall’abbazia del Thoronet, vicino ad una vecchia residenza del 18esimo secolo che appartiene ai conti della Provenza, i suoli ricchi di gesso, d’argilla rossa, di dolomia e di arenarie mescolate a ghiaie e a pietre producono dei vini eleganti e di razza. Annidato su alte colline calcaree all’interno delle terre, al riparo dal gelo, il dominio approfitta di un microclima favorevole, con inverni clementi, primavere precoci, estati calde e secche e un sole sempre generoso. I vini di Château de Selle nascono da assemblaggi di molte varietà coltivate nei 70 ettari vitati del dominio: Cabernet Sauvignon per la complessità, l’ eleganza e la potenza; Grenache per la profondità e la vinosità; Cinsault per la scorrevolezza e la rotondità; ed il Syrah che colora l’abito del vino…

Clos Mireille : l’esotismo e la singolarità

© Domaines Ott - Clos Mireille

© Domaines Ott – Clos Mireille

Negli anni 1930, Marcel Ott si innamorò di una vecchia proprietà vicinissima alla linea blu del Mediterraneo: Clos Mireille, oggi esteso su 47 ettari. Egli ripiantò la vigna con pazienza su terre ricche di scisti fino ad allora composte da gelsi, da ulivi e da pini marittimi. Vicino alla vecchia opera muraria costruita dai benedittini nel 18esimo secolo, la vite dà presto i suoi frutti, favorita da un microclima eccezionale. A Clos Mireille, l’età media della vigna è di sedici anni. Questa vicinanza con il Mediterraneo, ai piedi delle colline, è molto rara ed il suo carattere è ancora più eccezionale poiché la terra argillacea che affiora su questa roccia vecchia non contiene calcare. Clos Mireille produce dei rosati (Cinsault, Grenache, Syrah) e dei bianchi (Sémillon, Rolle). I vini si presentano sottili ed eleganti.

Château Romassan : la grandezza e la potenza

Acquistato nel 1956, lo château Romassan è la terza proprietà dei Domaines Ott. Situato nella denominazione Bandol, lo château si estende su una superficie di 74 ettari in produzione. Con 25 anni in media, le viti approfittano di un microclima molto secco e sono coltivate su un suolo composto da calcare, arenaria, marna e ghiaia. Lo château Romassan produce dei vini rosati e rossi, approfittando del suo vigneto composto da Mourvèdre, Cinsault, Grenache e Syrah. Le cuvée possiedono in generale una buona struttura, mostrandosi potenti, lunghe in bocca e presentando un buon potenziale d’invecchiamento. 

Tre vini dei Domaines Ott:

Château de Selle “Rosé Cœur de Grain” 2016

Chateau_de_Selle_Domaines_Ott

Con una veste rosa pallido, cristallino, dai riflessi color pesca, lo château de Selle Rosé Coeur de Grain 2016 dei Domaines Ott sprigiona un naso che lega eleganza e complessità, sviluppando dei sentori d’agrumi (limone, pompelmo) e di frutta gialla (albicocche, pesche, pere), ai quali si aggiungono delle sottili e delicate note floreali. Il vino si mostra soffice, potente e presenta un bel volume. Il finale rivela dei saporiti tocchi di frutta speziata e una bella persistenza aromatica.

Scoprite questo vino   

Château Romassan “Rosé Cœur de Grain” 2016

Chateau_Romassan_2016 (1)

Lo château Romassan Rosé Coeur de Grain 2016 dei Domaines Ott presenta una veste color rosa pallido. Unendo la finezza e la delicatezza, il naso è fresco e vinoso. Esso sprigiona delle fragranze di pompelmo, di pesca, di frutta secca (mandorle) e di fiori bianchi. Fine in bocca, il vino si rivela denso e soffice con una magnifica tensione che gli apporta una bella freschezza. Nel finale, lo château Romassan Rosé Coeur de Grain 2016 dei Domaines Ott si mostra elegante e complesso grazie a dei saporiti tocchi di frutta rossa e di spezie.

Scoprite questo vino   

BY OTT 2016

By_OTT (1)

Alla degustazione, BY OTT rosé 2016 dei Domaines Ott presenta una bella veste cristallina dai riflessi rosati. Il naso sviluppa delle fragranze di agrumi legate a delle sottili note di frutti rossi. In bocca, il vino si mostra voluttuoso e minerale, offrendo dei saporiti tocchi di frutta gialla (pesca, albicocca), ai quali si aggiunge una fantastica freschezza. Il finale di BY OTT rosé 2016 rivela un formidabile equilibrio.

Scoprite questo vino   

Tutti i vini dei Domaines Ott

Newsletter

Si iscriva alla Newsletter settimanale del Blog Millésima per:


  • Approfittate degli ultimi articoli esclusivi sul mondo del vino
  • Scoprire tramite video i segreti delle più grandi aziende vinicole
  • Essere informati su degustazioni ed eventi che organizziamo

*campi obbligatori

About Giulia Mengoni

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*