Millesima Tips #10: Ad ognuno il suo bicchiere

Millesima Tips #10: Ad ognuno il suo bicchiere

 Come discusso nel precedente episodio dei Millesima Tips, una corretta temperatura di servizio è fondamentale per far si che il vino esprima appieno le sue qualità. Allo stesso modo, anche servire il vino nel bicchiere giusto contribuisce in modo significativo alla riuscita della degustazione. Mentre alcuni bicchieri accentuano il carattere amaro o acido di un vino, mascherando il frutto e la freschezza, altri agiscono al contrario. Tutte queste differenze hanno portato le aziende produttrici di bicchieri da vino a creare un bicchiere differente per ogni tipo di varietà o stile.

Bicchieri per ogni varietà, regione e stile

Alexandra-2004_service-au-verre

Laurent Perrier

I tre parametri fondamentali da considerare nella scelta di un bicchiere da vino sono grandezza, forma e apertura. Alterare anche una sola di queste caratteristiche può modificare profondamente la degustazione. Ma qual è il bicchiere da vino adatto per ogni stile o varietà?

Bicchieri da spumante

Zalto champagne

Due tipi di calice hanno segnato la degustazione degli spumanti come lo Champagne e il Franciacorta. Prima fra tutti, la famosa coppa, popolare tra il 17esimo secolo e gli anni ’70 del secolo scorso. La coppa viene oggi utilizzata per gli spumanti dolci, come l’Asti e il Brachetto e, raramente, per alcuni spumanti dolci non aromatici come lo champagne doux. Progressivamente, la flûte ha affiancato l’uso tradizionale della coppa. Questo tipo di calice aiuta ad apprezzare le qualità degli spumanti in modo corretto, poiché permette alle bollicine di risalire in superficie. Il risultato è una perdita più veloce del perlage, spesso appositamente ricercata. Recentemente, la flûte è stata oggetto di critiche. Così, per meglio cogliere le complesse sfumature di uno spumante invecchiato e maturo, si preferisce oggi il calice a forma di tulipano. Questo tipo di calice più corto ed appena arrotondato, con una leggera svasatura sull’imboccatura, permette una leggera aerazione del vino.

 

Calici da vino bianco e rosato

white-2559865_1920-375x250

Per quanto riguarda i vini bianchi e rossi, esiste un’ampia gamma di calici da scegliere a seconda del tipo di vitigno o della regione. I calici da vino bianco o rosato possiedono in genere una forma più a U di quelli da vino rosso. Alcuni Chardonnay barriccati sono spesso serviti in bicchieri dal bordo più ampio, mentre altri vini più giovani e aromatici, esprimono al meglio la loro freschezza in bicchieri dal bordo più stretto. Il Renano, leggermente chiuso in alto, permette di apprezzare la rotondità, gli aromi terziari e i profumi dei bianchi più strutturati, bariccati o invecchiati.

Calici da vino rosso

wine-2589816_1920

Anche i vini rossi variano a seconda della struttura di un vino, della regione e del tipo di vitigno. Il Balloon si adatta alla perfezione ai vini rossi con corpo medio, come il Sangiovese o il Barbaresco, mentre il calice bordolese è perfetto per vini corposi e abbastanza tannici come i vini a base di Cabernet Sauvignon di Bordeaux o il Brunello di Montalcino. I Bourgogne o Grand Cru consentono ai vini rossi più invecchiati di ossigenarsi e di esprimere al meglio gli aromi. Questi calici sono adatti ai grandi Barolo e ai Pinot Noir della Borgogna.

Calici da vino passito o liquoroso

empty-791670_1920

Per la degustazione di vini passiti o liquorosi vengono usati dei calici più piccoli rispetto ai tradizionali. L’utilizzo di calici più piccoli e abbastanza panciuti aiuta a bilanciare l’ottimo compromesso tra la profondità degli aromi e la loro salita e il loro impatto alcolico al naso. Questi vini vanno degustati lentamente, senza perdere gli aromi e senza che essi disturbino troppo al naso con la loro alcolicità. Un piccolo calice è l’ideale, poiché permette la giusta areazione senza riempire o occludere il naso.

Newsletter

Si iscriva alla Newsletter settimanale del Blog Millésima per:


  • Approfittate degli ultimi articoli esclusivi sul mondo del vino
  • Scoprire tramite video i segreti delle più grandi aziende vinicole
  • Essere informati su degustazioni ed eventi che organizziamo

*campi obbligatori

About Giulia Mengoni

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

frenchusaGermanEnglish



Immergetevi nei segreti di Grandi Vini


Si iscriva alla Newsletter settimanale del Blog Millésima per:

  • Ricevere il codice per lo sconto di benvenuto del 10%
  • Approfittare degli ultimi articoli redatti sul mondo del vino
  • Scoprire grazie ai nostri video i segreti sulle più grandi aziende vinicole
  • Essere informati su eventi o degustazioni che organizziamo

Già iscritto ?



Immergetevi nei segreti di Grandi Vini


Si iscriva alla Newsletter settimanale del Blog Millésima per:

  • Ricevere il codice per lo sconto di benvenuto del 10%
  • Approfittare degli ultimi articoli redatti sul mondo del vino
  • Scoprire grazie ai nostri video i segreti sulle più grandi aziende vinicole
  • Essere informati su eventi o degustazioni che organizziamo

Già iscritto ?