Archivio per il tag: anteprime

Primeurs 2015 – denominazione Saint-Estèphe

Terra di predilezione di ben 5 crus classés della famosa classificazione del Médoc del 1855, la denominazione Saint-Estèphe si estende quasi su 1230 ettari. La varietà del suo suolo, che si compone di calcare, di marne e di gravi, gli dona tutta la sua singolarità. Le viti faro del Médoc, Cabernet Sauvignon e Merlot, sono qui ampiamente coltivate. I vini di Saint-Estèphe si ... Continua a leggere »

Primeurs 2015 – denominazione Barsac

La denominazione Barsac, denominazione del bordolese ampiamente apprezzata per la qualità dei suoi vini bianchi liquorosi, si estende su una superficie di 460 ettari e fa parte della zona del sauternais. Vi si coltivano, su suoli argilo-calcarei, a tratti composti da ghiaia e da sabbie, le viti di Sémillon, Sauvignon Blanc e Muscadelle. Il clima umido, così particolare in questa regione, ... Continua a leggere »

Primeurs 2015 – denominazione Margaux

Probabilmente la più femminile delle denominazioni di Bordeaux, la prestigiosa denominazione Margaux è anche la sola a portare il nome di un famoso Grand Cru Classé. Distribuita su 1400 ettari, Margaux regala degli ottimi vini rossi, derivati da vigne che riposano sui migliori terreni ghiaiosi della zona di Bordeaux. Elaborati a partire da viti Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot, ... Continua a leggere »

Primeurs 2015 – denominazione Listrac

Con solo 600 ettari di superficie, la denominazione Listrac è la più piccola del Médoc. Le viti sono coltivate su dei suoli composti di argilla e di ghiaia. Il Cabernet Sauvignon (per la struttura) e il Merlot (per l’alcool, gli aromi e il lato fruttato) sono ampiamente presenti, così come il Petit Verdot ed il Cabernet Franc. Allo stesso tempo potenti e strutturati ... Continua a leggere »

Primeurs 2015 – denominazione Fronsac

Situata tra la Dordogna e l’Isle, a Ovest di Libourne, la denominazione Fronsac produce solo vini rossi. Il vitigno più popolare di questa zona è il Merlot, coltivato su circa 850 ettari. Vi sono coltivati anche il Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon, i quali fanno parte di alcuni assemblaggi. I terreni sono composti di argilla, di calcare e di conglomerati di argilla ... Continua a leggere »

Primeurs 2015 – denominazione Francs-Côtes de Bordeaux

  Così come la denominazione Castillon-Côtes de Bordeaux, la denominazione Francs-Côtes de Bordeaux fu ribattezzata nel 2009 (prima, infatti, si chiamava Bordeaux Côtes de Francs). La sua situazione geografica, all’estremo Est del vigneto bordolese, la sottomette a degli inverni più rigidi e a delle estati più afose. La maturazione dei grappoli è dunque differente, poiché la vigna è meno protetta ... Continua a leggere »

Primeurs 2015 – denominazione Saint-Georges-Saint-Emilion

Separata dalla denominazione Saint-Emilion dal fiume Barbanne, Saint-Georges-Saint-Emilion è una denominazione satellite, proprio come quella di Puisseguin-Saint-Emilion. Una delle tipicità della Rive Droite è la supremazia del Merlot, seguita dal Cabernet Franc e dal Cabernet Sauvignon. Le viti si sviluppano su un suolo argillo-calcareo ed occupano 200 ettari in totale. I vini di Saint-Georges-Saint-Emilion offrono un bello schermo di tannini, ... Continua a leggere »

Primeurs 2015: le garanzie di Millésima

Millésima, specialista storico della vendita di vini “En Primeur” e di grandi vini disponibili, è uno dei più grandi acquirenti di primeurs ed è presente nel mercato bordolese da circa 30 anni. Fondato nel 1983, con una carta dei vini comprendente i più grandi vini di Bordeaux, Millésima ha saputo imporsi in tutta l’Europa come attore principale della vendita di grandi ... Continua a leggere »

L’importanza del millesimo per gli acquisti « En Primeur »

Bordeaux beneficia di un clima temperato ideale, al riparo dalle temperature estreme. Grazie all’influenza dell’Oceano Atlantico, le sue vigne approfittano di estati calde, baciate dal sole, con un soleggiamento superiore anche a quello della città di Biarritz. Gli inverni sono più freschi che freddi; è abbastanza raro che in Gironda si osservi un fenomeno di gelo. La vigna di Bordeaux riceve anche una ... Continua a leggere »

Il millesimo 2015 a Bordeaux

Ancora prima che le vendemmie cominciassero, l’annata 2015 suscitava già molto interesse. Le condizioni meteorologiche sono state piuttosto favorevoli e tutti i fattori hanno indicato, molto presto, un’annata piena di promesse e aspettative. Dopo le vendemmie, la constatazione è semplice: tutte le condizioni sembrano essere state soddisfatte per uguagliare, nello stile, la splendida annata del 2005 (per la freschezza, la golosità, la presenza del ... Continua a leggere »